News Centrali (20)

E’ attivo un servizio di help desk dedicato alle aziende italiane interessate alle opportunità di scambio tecnologico in campo ambientale in Cina.

Il servizio è localizzato a Pechino e fornisce informazioni in lingua inglese. Le imprese possono utilizzare i seguenti contatti:
Help desk per la promozione delle imprese italiane in Cina nel settore ambientale
Referente: Ms. Tan Jialu; e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Tel: 00 86 10 82268795; Fax: 00 86 10 82200586

Le informazioni sulle iniziative del Programma di Cooperazione Italia – Cina e sulle opportunità per le imprese sono disponibili sulla pagina del Ministero dell’Ambiente dedicata alla Cina:
http://www.minambiente.it/pagina/cina

Quale è la storia del corpo consolare di Firenze e quali le caratteristiche e le funzioni?

L’esistenza del Corpo Consolare di Firenze risale a cento anni fa ed ha subito negli anni molte variazioni sia di qualità che di quantità.

Quando iniziai io la carriera consolare nel 1972 il Corpo Consolare di Firenze contava numerosi Consolati di Carriera fra i quali Svizzera, Inghilterra, Francia e Stati Uniti e complessivamente eravamo circa 25/30 Consoli. Negli anni sono stati chiusi i Consolati Generali ad esclusione degli Stati Univi, del Perù e della Cina nuovi Consolati Generali. Il compito maggiore dell’Associazione Corpo Consolare è quella di tenere aggiornato l’elenco dei Consolati, di rappresentanza a mezzo del Decano a tutti gli eventi istituzionali, di coordinamento dei vari eventi organizzati dai singoli Consolati e di assistenza e coordinamento delle attività consolari di tutti i Consoli presenti. Attualmente l’associazione conta circa cinquanta Consolati mentre se ne attendono altri di nuova nomina.

Riguardo, invece, al Paese che lei rappresenta in Italia quale Console, quali sono i compiti che deve assolvere in tale ruolo?

Principalmente dobbiamo garantire l’assistenza ai cittadini danesi per ogni loro eventuale necessità anche di urgenza quali rilascio di passaporto provvisorio, raccolta di richieste rinnovo di passaporto e quant’altro secondo le previsioni della Convenzione di Vienna. 

Quanti sono i cittadini danesi residenti in Italia (quanti nella Regione dove è collocato il suo ufficio) e quali le caratteristiche (sesso, età, tipo di lavoro svolto) della comunità immigrata in Italia?

La colonia danese nel territorio di mia competenza, recentemente allargato a tutta la Toscana, non ha un alto numero trattandosi soprattutto di stranieri di passaggio o per studio.

Come sono i rapporti tra la comunità danese residente in Italia e gli italiani?

I cittadini danesi, quelli residenti per vari motivi (matrimonio o commercio) non presentano problemi essendo perfettamente integrati.

Quali sono le maggiori necessità e difficoltà della comunità danese residente in Italia e quali le richieste formulate al vostro Consolato?

L’assistenza per motivi di urgenza (scippi, furti, incidenti d’auto, malattie e rilascio passaporti provvisori di emergenza e richiesta passaporti).

Cosa si può fare per favorire ulteriormente l’inserimento dei cittadini danesi residenti in Italia?

Per quanto riguarda la Danimarca non vi è alcun problema di inserimento nelle comunità locali

Quali sono i rapporti del Consolato con le Istituzioni italiane?

Per quanto attiene le mie funzioni quale Console Generale di Danimarca ed in particolare come Decano del Corpo Consolare di Firenze non vi sono problemi di rapporti con tutte le Istituzioni italiane con le quali intratteniamo continui rapporti di collaborazione e amicizia.

Cosa si può fare per migliorare le relazioni economiche e commerciali tra il Paese da lei rappresentato e l’Italia?

Per quanto mi riguarda ho sempre fatto e faccio del mio meglio per intrattenere rapporti economici e commerciali che tuttavia negli ultimi tempi sono praticamente delegati quasi in via esclusiva all’addetto commerciale presso l‘Ambasciata di Roma.

Posso concludere che la mia esperienza di Console Generale di Danimarca a Firenze e regioni limitrofe, nonché accreditato presso la Repubblica di San Marino, funzioni che sono iniziate nel 1972 e che permangono tuttora anche se è previsto un nuovo Console nel 2017, è stata un’esperienza assolutamente irripetibile e piena di soddisfazioni.

When has he arrived in Italy, and what problems and / or difficulties has he dealt with the appointment as Consul?

To foster bilateral relations with Italy and serve the large Sri Lankan community, the Government of Sri Lanka established its Consulate General in Milan. I arrived Milan in September 2015 and opened the Consulate for public on 01st February 2016. I am honoured to be the first Sri Lankan Consul General in Milan, the financial and economic capital of Italy. The biggest challenge was to find a suitable property/ building as the Chancery of the Consulate. It is not an easy task to establish a DPL entity first time in a city or Country.

How many Sri Lankans are in Italy and what are the characteristics of the immigrant community in Italy (sex, age, type of work)?

Over one hundred thousand Sri Lankans are in Italy and approximately 50,000 are residing in Northern Italy. As per statistics of ISTAT 2016, majority of Sri Lankans (54.8%) are employed in the domestic sector while considerable numbers are also engaged in hotels & restaurants, trade & business, building and Industry, real estate activities, transport and storage sector etc. The male numbers are higher than female.

How are relations between Sri Lankan community and Italians?

The Sri Lankan community is one of the largest community in Milan and the relations between Sri Lankans and the Italians are excellent. Generally, Sri Lankans have well integrated with the Italians and its society actively while contributing to country’ economy and workforce. Further, Sri Lankans have a proven record for their hard working and reliability.

What are the greatest needs and difficulties of the Sri Lankan community and what the demands formulated to your Consulate?

A Consulate in Milan was a long felt need for our community. The setting up of a Consulate General office now provides expatriate members of the Sri Lankan community with much needed assistances and services. Consular requests received from our community are wide-ranging. Applying for new passports & emergency passports, applying for police clearance certificates, issuing consular declarations, amendments, additions to passports, accepting dual citizenship applications, authentication of documents and registration of births of Sri Lankan children born in Italy can be considered as regular consular requests. In addition to above, repatriation of human remains, registration of death and marriages, liaising with Italian local entities regarding matters related to Sri Lankans are also key tasks.

What can you do to help, even more, the inclusion of Sri Lankans in Italy?

Integration of Sri Lankans to Italy and its society is pivotal in obtaining more and more job opportunities. In that aspect, the language is a must and the Consulate encourages the community to learn Italian language which is the prime mode of conversation with the host country people. Further, there is a need for trained people in the domestic sector. Sri Lanka is a multi- cultural, multi-religious country, hence, Sri Lankans have integrated to the Italian society very well.

What are the relations of the Consulate with Italian institutions?

The Consulate maintains very close and cordial contacts with the Italian institutions which is mutually beneficial to both Countries. Consulate is in good rapport with the Municipality of Milan, Mayors’ office, Carabinieri, Local Police, Milan Chamber of Commerce, Italian Association of Foreign Trade (AICE), etc.

What can you do to improve the economic and trade relations between your country and Italy?

Italy and Sri Lanka have been traditional partners for centuries and there are 08 major Italian Companies that operate under Board of Investment (BOI) focusing on garment manufacturing, footwear, rubber based products, coir and horticulture. Consulate is focusing on the expansion of economic interaction, cultural exchanges, promotion of tourism and people-to -people contacts between the two countries. In this regard, the Consulate is exploring possibilities of exchanging of business/ investment delegations between the two countries, participation of trade and travel exhibitions, briefings on investment opportunities available in Sri Lanka etc.

Si avvisano gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del Referendum, nonché i familiari con loro conviventi, che il termine per la
presentazione dell'opzione al proprio Comune di residenza italiana e' stato prorogato al 2 novembre 2016.
Si ricorda che l’opzione può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato (nel sito www.indicepa.gov.it sono reperibili gli indirizzi di posta elettronica certificata dei comuni italiani).

Si comunica che, nell’ambito della riorganizzazione della rete diplomatico-consolare, i Consolati Generali di Grecia a Venezia e a Milano sospenderanno la propria attività con decorrenza, rispettivamente, il 31 ottobre 2016 e l’11 novembre.
I due Consolati continueranno ad erogare i propri servizi al pubblico fino al 30 settembre 2016. Dopo tale data, i servizi consolari saranno disponibili solo per casi di emergenza (urgenze o di natura umanitaria, decessi, emissione di documenti provvisori di viaggio a causa di smarrimento o furto). Dal 1° ottobre 2016, l'espletamento delle pratiche consolari sarà effettuato sia dall'Ufficio Consolare dell'Ambasciata di Grecia a Roma, per il rilascio di passaporti e visti, sia dai Consolati onorari, per ogni altra pratica (rilascio di certificati, ecc).

Lunedì, 10 Ottobre 2016 00:00

Perché iscriversi al portale "Il Console"

Scritto da

“Il CONSOLE” intende rappresentare il punto di collegamento e di raccordo tra tutti i Consolati presenti in Italia, le Camere di Commercio, le Associazioni e gli altri operatori economici, sociali e culturali interessati ad avere relazioni con i Consolati presenti nel nostro paese.
Il CONSOLE nasce con l’intento di rendere visibili tutti i soggetti che aderiscono al network, mette a loro disposizione una pagina web personalizzata e garantisce la pubblicizzazione di tutte le iniziative promosse, al fine di darne adeguata diffusione e conoscenza.
Il CONSOLE, pertanto, si propone come strumento in grado di coagulare informazioni, riflessioni ed approfondimenti, provenienti non solo dai Consolati, ma dalle Camere di Commercio, dalle Associazioni e da altri Enti ed Istituzioni che si occupano delle relazioni consolari, economiche, culturali, di geopolitica, di relazioni internazionali e di diritti umani.
Il Portale riserva, inoltre, grande attenzione alle informazioni pratiche di carattere giuridico, economico, commerciale e culturale, d’interesse diplomatico e consolare, nonché alla normativa sull’immigrazione.
L’iscrizione al Console può essere effettuata direttamente online, collegandosi alla pagina web del portale.
Le informazioni relative a tutti i servizi offerti e alle modalità d’iscrizione e di pagamento sono presenti sul sito web del portale (ww.consolato.cc).
Per ogni ulteriore informazione potrà contattare il nostro ufficio commerciale al Numero Verde 800598057.

Modena, 24 marzo 2016 - Continua il Road Show Iran 2016 per informare ed aggiornare le aziende italiane sull’operatività e sulle nuove prospettive di business in Iran a seguito dell’Implementation Day. Dopo le tappe di Verona e Bari, la CCII organizza con Confindustria Modena l'incontro dal titolo “Iran: la riapertura internazionale, le nuove opportunità da cogliere e gli errori da evitare”, che si svolge a Modena giovedì 24 marzo p.v. presso Confindustria Modena (Via Bellinzona 27/A), a partire dalle ore 10.30. Durante l’incontro le aziende partecipanti potranno confrontarsi con esperti ed addetti ai lavori per avere una panoramica completa ed esaustiva sulle opportunità commerciali presenti nel Paese, sulle misure restrittive ancora in vigore ed una dettagliata analisi degli strumenti legislativi e finanziari necessari per affrontare al meglio questo mercato.

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Venerdì, 18 Marzo 2016 00:00

2 Aprile 2016, ore 19.00 - So*Sta a Cabo Verde:

Scritto da

Una giornata dedicata a conoscere l’arcipelago e i suoi abitanti a sostegno dei più piccoli, il cui ricavato sarà destinato all’Associazione “Un click per un sorriso” che si occupa delle famiglie che non hanno le possibilità economiche per l’istruzione del proprio figlio e dello sviluppo della scolarizzazione dei bambini dell’isola di Boa Vista in particolare a quelli nati nelle baracche di periferia, a pochi chilometri dai resort a 5 stelle per i turisti dell’altro mondo.
L’evento si terrà al Palazzo Maglione di Pozzuoli, via G. Marconi n. 5 il 2 aprile 2016 a partire dalle 19.00.
Ci saranno vari momenti proprio per un’immersione nella cultura capoverdiana:
– Mostra fotografica a cura di Paolo Rotondo con immagini dell’architetto Lucia D’Antonio, scattate durante i suoi viaggi a Capo Verde con sezioni dedicate a luoghi e persone, attraverso un percorso introspettivo, una proiezione dei propri stati d’animo sulle realtà riscontrate e contraddizioni vissute;
– Copie del libro scritto dal Console avv. Giuseppe Ricciulli “Un Arcipelago nel sole”;
– Aperitivo rinforzato con assaggi di cibo capoverdiano;
– Sorprese live from Cabo Verde;
L’iniziativa ha il patrocinio del Consolato onorario di Capo Verde, interverrà il Console avv.Giuseppe Ricciulli e da Boa Vista – Sonia Stacchezzini – in collegamento Skype ci racconterà la sua esperienza e i progetti per i bambini delle baraccopoli – creando un ponte fra Napoli e Capo Verde.
Perché Econote promuove So*Sta a Cabo Verde: “Se fai piani per un anno semina grano, se fai piani per dieci anni pianta alberi, se fai piani per la vita informa ed educa persone” questo proverbio cinese è il il motto di Econote che si occupa di ecologia e sostenibilità con il magazinewww.econote.it laboratori di riciclo creativo nelle scuole, itinerari di turismo sostenibile ed eventi di solidarietà: nel 2016 il calendario 2016 a favore del rifugio Fido amico mio di Marcianise e l’evento 2015 per i bambini del reparto oncologico del Policlinico.
Per informazioni e contatti Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Lucia 3385470096 – Marianna 3936098130 – La prenotazione per la partecipazione all’evento di beneficenza è obbligatoria.
Altre informazioni qui www.econote.it/capoverde

Per la prima volta il Montenegro ha deciso di affiancare all'Ambasciata di Roma, operativa da tempo, tre consolati onorari, con l'obiettivo di incrementare i rapporti commerciali con l'Italia. Un console a Milano, uno a Bologna ed uno a Trieste. Qui è stato nominato Sven Bichler, imprenditore di origine croata, a Trieste dal '70. Il Montenegro ha affidato la rappresentanza del Paese a Trieste ad un imprenditore proprio per sottolineare la volontare di incrementare anche i rapporti commerciali. «Arrivai a Trieste nel 1970, per studiare nella vostra Università - spiega il console, ultimo arrivato in ordine di tempo nel Corpo consolare triestino - dove ho frequentato la facoltà di Economia e commercio. Affascinato da questa città e dalla possibilità di stabilirvi la mia attività di imprenditore, tessendo soprattutto rapporti con il gruppo Benetton, che rappresento nell'Est europeo - prosegue Bichler - sono rimasto qui». «Il Montenegro - aggiunge - ha bisogno di avere collegamenti forti con il mondo economico e culturale italiano ed europeo, ecco che Trieste, in questo contesto, rappresenta la città ideale. Trieste é strategica oggi per il Montenegro, ma lo fu a che in altre epoche fin dai tempi dell'Impero asburgico. I contatti economici si alimentano soprattutto nel campo del turismo, della navigazione, sia per quanto concerne le merci sia le persone, attraverso le cosiddette “strade blu” - continua il console - perché va ricordato che il Montenegro è un paese dal punto di vista ambientale molto corretto, in cui si cura il settore alimentare e si utilizza energia verde, attraverso le centrali idriche ed eoliche».

La Fondazione Italia USA promuove presso la Camera dei Deputati il Premio America, un riconoscimento di grande valore civile ed istituzionale. Obiettivo del premio è riconoscere e stimolare iniziative ed opere volte a favorire i rapporti tra Italia e Stati Uniti d’America. Saranno quindi premiate alte personalità di chiara fama, di qualsiasi nazionalità, che si siano distinte per il loro operato ed abbiano raggiunto importanti risultati a favore dell’amicizia transatlantica. Tra i premiati delle scorse edizioni Andrea Bocelli, Paul Bremer, Carla Fendi, Gianni Letta, Oscar Farinetti, Emilio Carelli, Franco Frattini, Stefania Giannini, Mario Andretti, Enrico Vanzina, Lapo Elkann, Gianni Riotta, Edward Luttwak, Alan Friedman, Carlo Rossella, Luisa Todini, Mario Moretti Polegato, Uto Ughi, Laura Biagiotti, Antonio Campo Dall’Orto, Peter Secchia, Margherita Missoni, Emma Bonino, Lucia Annunziata, Massimo Ferragamo, Igor Man, Ennio Morricone, Walter Veltroni, Umberto Veronesi, Renzo Arbore, Renato Balestra, Maria Grazia Cucinotta, Alain Elkann, Paolo Limiti, Piero Fassino, Paolo Mieli, Monica Maggioni. La prossima edizione del Premio si terrà a Roma, presso la Camera dei Deputati, il 6 ottobre 2016, condotta dal giornalista Michele Cucuzza. Il premio consiste in una pregiata opera esclusiva del maestro orafo Gerardo Sacco. E’ possibile sottoporre candidature per la premiazione, con una breve motivazione, inviando una email entro il 30 giugno 2016. Segnalazioni anonime o utilizzanti nickname non potranno essere prese in considerazione.

Pagina 1 di 2

Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.